The Pigs di Carlos Spottorno

PIGS, che letteralmente in inglese significa “maiali”, è un termine coniato dalla stampa di economia e finanza per riferirsi a Portogallo,Italia, Grecia e Spagna durante la loro attuale situazione finanziaria.

Livelli eccessivamente alti di debito pubblico e privato, deficit governativo, bolla immobiliare e, generalmente parlando, scelte politiche ed economiche deludenti, hanno portato i PIGS nel mirino. Si afferma che i PIGS non saranno in grado di sopportare la pressione di condividere una moneta comune con i loro fratelli europei più forti. In questa analisi, l’uscita forzata di qualcuno dei PIGS dall’Euro porterebbe ben presto alla scomparsa della moneta unica.

Ora, quanta verità c’è in tutto questo? In che misura i ricchi paesi membri della zona euro sono davvero stufi di pagare per i Paesi del Sud? Il Regno Unito sta segretamente festeggiando gli ostacoli che l’esperimento Euro sta affrontando? L’Europa ha raggiunto il punto di non ritorno con il suo declino storico dal quale non sarà più in grado di riprendersi? O questo è solo un attacco da parte di speculatori per liberarsi dell’EU come rivale nel mercato finanziario internazionale? I PIGS si sono veramente delusi di se stessi, godendo di un livello di prosperità che non corrisponde alla loro realtà sociale e finanziaria?

I PIGS sono nazioni vecchie, ciniche e individualiste. Il senso della comunità, così profondamente radicato nei paesi del nord Europa, è così debole nei PIGS,  che portano sulle loro spalle il peso di secoli di una struttura sociale fortemente gerarchica, ed essendo abituati a governi autoritari e corrotti. Il popolo ha girato la schiena alle classi politiche, da cui non si aspetta molto, se non niente del tutto, e cerca di migliorare il proprio benessere da un punto di vista esclusivamente personale; un’attitudine che costituisce sia un  vantaggio evolutivo per la sopravvivenza, sia un fattore che ostacola il progresso sociale. Nel frattempo la famiglia come istituzione sociale ha mantenuto la sua autorità, che serve sia come rifugio che come prigione.

Ho provato ad illustrare gli stereotipi portati dal termine PIGS. In altre parole, cosa possiamo vedere se trasformiamo in immagini gli articoli che leggiamo sulla stampa finanziaria. Questo è come io immagino che gli economisti ci vedono. Il risultato è una collezione di cliché, allo stesso tempo veri e incompleti. Allo stesso modo la guida turistica evita accuratamente qualsiasi cosa apparentemente poco attraente, questo libro mostra molto di quello che troviamo imbarazzante, spesso giustamente, mentre a volte ingiustamente. In entrambi i casi, è solo un artificio con cui evidenziare un aspetto specifico della vita nei PIGS. Alla fine, quello che spicca di più è la clamorosa assenza in queste immagini di tutto ciò che è positivo, bello e promettente nei nostri paesi – e che resiste ancora.

Apertura:
lunedì: chiuso
martedì – venerdì: 14-18
sabato – domenica: 10-18

Finissage con l’artista:
venerdì 24 ottobre alle ore 18

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
14/10/2014 - 25/10/2014
Consultare gli orari di apertura

Luogo
Five Gallery

Categorie