Photo by Jehad Nga

Photo by Jehad Nga

Moises Saman nasce a Lima (Perù), nel 1974 in una famiglia hispano-peruviana. All’età di un anno la famiglia si trasferisce a Barcellona, in Spagna, dove Moises spende la maggior parte della gioventù.
Durante i suoi studi universitari in Comunicazione e Sociologia negli Stati Uniti, Moises inizia ad interessarsi alla fotografia, seguendo il lavoro di un certo numero di fotografi che coprono i conflitti nei Balcani, in modo particolare la dura condizioni della popolazione civile che vive sotto assedio di Sarajevo.

Prima di trasferirsi a New York City nell’estate del 1998, Moises ha fatto diversi stage per piccole testate giornalistiche in California. L’anno successivo, dopo aver completato uno stage estivo presso il New York Newsday, Moises spende un mese viaggiando in Kosovo fotografando l’immediato dopoguerra dei Balcani. Al suo ritorno entra nello staff del Newsday come fotografo, dove lavora per i seguenti sei anni.
Dal 2001 al 2010 il lavoro di Moises è incentrato sui conflitti conseguenti agli attentati del 11 settembre, tra cui la guerra in Afghanistan ed Iraq. Nel 2010, mentre la Primavera Araba attraversa il Medio Oriente, Moises si trasferisce al Cairo, in Egitto, dove attualmente vive e lavora.

Moises è un Associate Member della Magnum Photos.


Altri riferimenti:
– http://www.moisessaman.com
Portfolio su magnumphotos.com

LuganoPhotoDays 2013
workshop con Moises Saman: dal 12 al 14 ottobre 2013
– conferenza con Moises Saman: 14 ottobre alle 20:30