Sabato 12 ottobre avrà luogo una serie di quattro brevi conferenze tra le 14 e le 18 con alcuni dei giudici, fotografi e photo editor, di LuganoPhotoDays 2019.

Conferenza con Lello Piazza

Il maggio scorso una rivista particolare, FOTOgraphia, non distribuita in edicola, ma inviata solo per abbonamento; ha compiuto 25 anni di vita, un quarto di secolo. Il direttore, fondatore, editore, animatore è la persona che, a mio personale convincimento, sa di più di Fotografia di chiunque altro al mondo. Si tratta di Maurizio Rebuzzini, docente a contratto di Storia della Fotografia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Brescia), Facoltà di Lettere e Filosofia. Nella rivista (tutti i mesi, gennaio e agosto esclusi), si scrive di tecnica, si riflette sul linguaggio, sulla storia, il costume e il mestiere in fotografia. Talvolta uno spazio speciale è dedicato al passato della tecnica fotografica e all’antiquariato. E, più raramente, ad argomenti come il numero 42, il baseball e i buchi neri.
Riassumendo in poche parole lo spirito di questo medium, è quello di Edward Steichen, autore spesso conteggiato come “borghese e insensibile” – in unità di misura inadeguata – che ha rilevato come «Missione della fotografia è spiegare l’Uomo all’Uomo, e ogni Uomo a se stesso».

Lello Piazza

Elio Lello Piazza (nato il 2 aprile 1945). Per poco più di vent’anni, fino al 31 marzo 2007, Lello Piazza è stato il direttore della fotografia del mensile di natura Airone. Ma, con Airone, ha collaborato dal primo numero come titolare della rubrica Fotografare la natura.
A partire dagli anni ’90 si dedica anche alla cura di importanti mostre fotografiche: nel 1995 per Amnesty International la mostra Cento Fiori, cui contribuiscono i più importanti fotografi del mondo da Cartier-Bresson a Robert Doisneau, da Eduarde Boubat a Salgado, Berengo Gardin, Annie Leibovitz, Mapplethorpe, Tina Modotti e altri presso la galleria Carla Sozzani; nel 1997 Un mondo senza tempo, del fotografo olandese Frans Lanting presentata nel castello di Marostica; nel 1998 Centocinquanta anni di Associated Press per celebrare un importante compleanno della più prestigiosa agenzia giornalistica del mondo; nel 1999 Provincia vo’ cerando per l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria e la mostra Woodstock Dream presso la galleria Carla Sozzani per il trentesimo anniversario di Woodstock; nel 2002 Acqua, luce, tempo per il Centro Internazionale di Fotografia di Verona con immagini di David Doubilet; nel 2005 ObiettivoUomoAmbiente, un evento di fotografia e scienza, presso l’Università della Tuscia, Viterbo.
Attualmente scrive di fotografia naturalistica per la rivista Gardenia, di turismo naturalistico per Bell’Europa, di fotogiornalismo per il mensile FOTOgraphia e cura i workshop di fotografia di fiori e giardini per Gardenia. Membro di diverse giurie fotografiche e cinematografiche nazionali e internazionali, Lello Piazza associa la fotografia alla sua vera professione, quella di docente presso il Politecnico di Milano di Probabilità e Statistica e Analisi Matematica, settore nel quale è impegnato dal 1972.

Date / Time
10/12/2019
2:00 pm - 6:00 pm

Location
Ex Macello

Category