Exposed

Ritratti del cambiamento
Ottobre 17, 2014
Book afternoon
Ottobre 25, 2014

Lo storico edificio che oggi ospita l’Hotel Ceresio di Lugano porta la firma dell’architetto Tita Carloni che lo ideò nel 1970 per ospitare l’allora sede dell’Ocst. Ai giorni nostri l’hotel dispone di ampi e confortevoli spazi che ospitano a rotazione eventi e mostre d’arte. Dal 3 luglio al 30 novembre sarà l’artista svizzera Katia Mandelli Ghidini a presentare, con il titolo EXPOSED, una sintesi dei propri lavori. Katia, che firma i suoi lavori con il marchio visiografika, nasce nel 1974 a Lugano e diviene fotografa prima per passione e poi per mestiere e nel 2007 apre, insieme al marito lo studio MAKRO photographers di Morcote. Nel 2013, con lo stesso nome, inaugura anche quello di Lugano Pregassona. Come artista si muove sui temi dell’astrattismo cromatico che approccia con tecniche e modalità differenti basate però essenzialmente sull’uso non convenzionale dell’apparecchio fotografico. Visiografia è il neologismo con il quale l’artista identifica il filone più intimo della sua produzione artistica. Nelle sue “visioni fotografiche” Katia Mandelli Ghidini non inserisce immagini “pronto consumo” ma veri e propri sentieri onirici nei quali si ha la possibilità e l’obbligo di perdere ogni aggancio con il quotidiano. Ciascuna di esse, oscillando di volta in volta tra concretezza e trasparenza, tra riconoscibilità e metafora, ingloba frammenti di realtà e di immaginazione alla ricerca della “perfetta imperfezione” e divenendo per questa via lo specchio di ciò che siamo. Katia Mandelli Ghidini collabora anche con gli architetti d’interni per personalizzare gli spazi entro cui vivere, giocare, lavorare, dormire. L’utilizzo di quelle che lei chiama “immagini emozionali” consente di dare all’ambiente “personalità”, interpretare i gusti e le aspettative (funzionali, emotive, rappresentative) per creare l’ambiente perfetto per chi lo abita.

Data / Ora
03/07/2014 - 30/11/2014
Consultare gli orari di apertura

Luogo
Hotel Ceresio

Categorie